Home > Sentenze > Lavoratori > Risarcimento della temuta malattia professionale; risarcimento per il patimento d’animo per la probabilità di subire un pregiudizio fisico (paura di ammalarsi)

Risarcimento della temuta malattia professionale; risarcimento per il patimento d’animo per la probabilità di subire un pregiudizio fisico (paura di ammalarsi)

Cass. Civ. Sez. Lavoro del 13 ottobre 2017 n. 24217

 

Leggi la massima a cura dell’Avv. Dozio

 

 

La sentenza precisa che il danno morale spettante al lavoratore deve essere commisurato al patema e al turbamento provati per il sospetto di malattia futura, correlata al maggior rischio di contrarre il mesotelioma (tumore maligno) rispetto a soggetti con storie espositive comparabili non affetti da placche pleuriche (paura di ammalarsi). Inoltre, la sentenza precisa che la quantificazione del danno morale, lungi dal conseguire da meccanismi semplificati di liquidazione automatica, deve scaturire da un’adeguata e circostanziata “personalizzazione” del pregiudizio subito.

Condividi

Carica altri contenuti