Home > Sentenze > Infortunio mortale durante il disarmo delle bocche di lupo:

Infortunio mortale durante il disarmo delle bocche di lupo:

posizione di garanzia del datore di lavoro

 

 

Cassazione Penale, Sez. IV, 20 marzo 2019 n. 12390

Commento a cura dell’Avv. Rolando Dubini

 

 

La eventuale imprudenza del lavoratore non elide il nesso di causalità allorché l’incidente si verifichi a causa del lavoro svolto e per l’inadeguatezza delle misure di prevenzione. È evidente, infatti, che la prospettazione di una causa di esenzione da colpa che si richiami alla condotta imprudente del lavoratore, non rileva allorché chi la invoca versa in re illicita, per non avere negligentemente impedito l’evento lesivo, che è conseguito, nella specie, dall’avere la vittima operato in condizioni di rischio note all’azienda e non eliminate da chi rivestiva la posizione di garanzia.

Condividi

Carica altri contenuti