Home > Sentenze > Datore di lavoro e Dirigenti > Infortunio causato da macchinario non aggiornato – condannato datore di lavoro

Infortunio causato da macchinario non aggiornato – condannato datore di lavoro

 

Amministratore unico – Reato di lesioni personali per colpa al dipendente – Macchina sprovvista dei requisiti minimi di sicurezza – Principio della personalità della responsabilità penale – Qualificazione astratta del rapporto – Individuazione del titolare della posizione di garanzia – Non sussiste – Compiti non delegabili di predisposizione del DVR

 

 

Con sentenza n. 52536 del 17 novembre 2017, la Corte di Cassazione ha condannato per lesioni personali colpose il datore di lavoro che non ha provveduto all’aggiornamento di un macchinario dal quale è derivato l’infortunio di un lavoratore.

Difatti, rispetto a quanto stabilito dall’articolo 15 del D.lgs. 81/2008 è compito dell’imprenditore provvedere alla cura della manutenzione degli strumenti e alla “eliminazione dei rischi in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico”.

Di conseguenza, è da considerarsi responsabilità del datore di lavoro la messa a disposizione del lavoratore di un macchinario avente un dispositivo antinfortunistico non adeguatamente aggiornato.

Condividi

Carica altri contenuti