Home > Premio AIAS Smart Reporter: scatta una foto… e vinci!

Premio AIAS Smart Reporter: scatta una foto… e vinci!

AIAS ha organizzato un concorso fotografico a tema salute, sicurezza e ambiente

Per coinvolgere il nuovo pubblico di AIAS e per avvicinarlo e educarlo alle nostre tematiche portanti, ovvero SICUREZZA, SALUTE e AMBIENTE, AIAS ha organizzato un concorso fotografico ad hoc rivolto ai soci e a tutti gli utenti. Dopo il comunicato di lancio sui social (facebook, twitter e linkedin) e via mail, tante sono le foto a tema che ci sono arrivate, quasi 50 scatti totali da tanti utenti che si sono improvvisati Smart Reporter.

L’attore Lino Guanciale anche qui ha deciso di sostenere la nostra iniziativa, dando ampia luce al nostro progetto e permettendoci di raggiungere una vasta quantità di persone e potenziali partecipanti.

 

 

 

Due sono le macro categorie istituite per la partecipazione al concorso:
AMBIENTI DI LAVORO e AMBIENTI DI VITA.
Hanno vinto le foto più votate dagli utenti. Tre i vincitori scelti per la prima categoria e tre per la seconda.

Ecco i vincitori:

 

SETTORE AMBIENTI DI LAVORO:

1) ASV SHOP rappresentata da Simon Margesin e Stefano Pazi (tot. 75 like)

 

2) Sebastiano Trapani con il suo supereroe della #sicurezza (tot.14 like)

 

3) Gloriana Favaretto e il cantiere di #Dubai (Tot. 11 like)

 

SETTORE AMBIENTI DI VITA:

1) Lorena Silvestrini con la foto della composizione di frutta e verdura (tot. 101 like)

 

2) Rosanna Susio con la foto della sua bimba in versione ginnasta (tot. 44 like)

 

3) Raffaella D’Amato con il dolcissimo selfie suo e del suo bambino (28 like)

 

La cerimonia di premiazione dei vincitori si è tenuta il 20 ottobre 2016 presso il nostro stand all’interno della fiera di Ambiente e Lavoro di Bologna.

Link diretta premiazione:  https://www.facebook.com/SebastianoTrapani84/videos/201624946927629/

Premi per ciascun vincitore:

1) Una giornata di corso a scelta presso AIAS ACADEMY

2) Uno zaino brandizzato AIAS SMART PREVENTION

3) Foto autografata personalizzata del testimonial Lino Guanciale

 

 

 

 

 

 

 

Condividi

Carica altri contenuti