Home > Norme > TU Ambiente – Zolfo dei combustibili marittimi, aggiornate modalità per comunicare il tenore

TU Ambiente – Zolfo dei combustibili marittimi, aggiornate modalità per comunicare il tenore

decreto 22/03/2017

Dal Min. Ambiente arrivano le nuove disposizioni sulla comunicazione del tenore di zolfo dei combustibili marittimi in esecuzione della decisione 2015/253/Ue con modifica dell’allegato X, Parte V del Dlgs 152/2006.

Il Dm 22 marzo 2017 in vigore dal 12 aprile 2017 introduce una serie di norme di dettaglio dirette a garantire l’effettiva applicazione delle nuove modalità di controllo e di elaborazione della relazione annuale sul tenore di zolfo dei combustibili marittimi commercializzati e utilizzati sul territorio nazionale aggiornando le attuali prescrizioni contenute nell’allegato X, Parte I, sezione 3, alla Parte V del Dlgs 152/2006.

Io tutto in attuazione della decisione della Commissione Ue 2015/253/Ue che in esecuzione della direttiva 1999/32/Ce (ora abrogata e sussunta nella direttiva 2016/802/Ue) ha disciplinato le modalità di conduzione dei controlli sul tenore di zolfo dei combustibili marittimi ed il contenuto delle relazioni annuali nella parte riferita ai combustibili marittimi. La relazione annuale, elaborata secondo le nuove indicazioni ora implementate nel Dlgs 152/2006 viene inviata alla Commissione europea come previsto dalla direttiva del 1999 e dallo stesso Codice ambientale.

 

  • Autorità emanante: Ministero dell’Ambiente
  • Provvedimento: decreto 22 marzo 2017
  • Titolo: modifiche dell’Allegato X, parte I, sezione 3, alla parte quinta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, in ottemperanza alla decisione di esecuzione 2015/253/UE della direttiva n. 1999/32/CE, sulle modalità di conduzione dei controlli sul tenore di zolfo nei combustibili marittimi ed il contenuto delle relazioni annuali alla CE
  • In: GU Serie Generale n. 86 del 12-4-2017

 

Condividi

Carica altri contenuti