Home > Norme > La Commissione ha adottato il pacchetto infrazioni di maggio

La Commissione ha adottato il pacchetto infrazioni di maggio

Per l’Italia mancata bonifica/chiusura di 44 discariche

 

 

La Commissione europea ha adottato il 17 maggio 2017 il pacchetto mensile di decisioni riguardanti l’apertura di nuove procedure ovvero l’aggravamento o l’archiviazione di procedure già aperte. Complessivamente le decisioni prese sono state 123, che includono, accanto a 65 archiviazioni, 30 pareri motivati, 2 ricorsi alla Corte di giustizia e 22 aperture di nuove procedure d’infrazione.

Le decisioni più rilevanti del pacchetto sono state specificatamente segnalate dalla Commissione in un apposito Comunicato stampa.

 

 

Per quanto riguarda invece l’Italia, le decisioni sono state 7, tra le quali vanno in particolare segnalati i due ricorsi alla Corte di giustizia ex art. 258 TFUE, riguardanti la mancata bonifica o chiusura di 44 discariche che costituiscono un grave rischio per la salute umana e l’ambiente e la violazione degli obblighi in materia di omologazione dei veicoli in relazione al controllo delle emissioni di auto del gruppo Fiat Chrysler Automobiles (FCA); nonché la lettera di messa in mora, ai sensi dello stesso articolo, sulla proroga senza gara per 18 anni della concessione autostradale di cui è titolare la Società Autostrada Tirrenica (SAT).

 

In termini numerici, invece, per quanto ci riguarda la Commissione ha aperto due nuove procedure d’infrazione e ne ha archiviata una. Il saldo a carico dell’Italia sale pertanto a 67 procedure d’infrazione pendenti, di cui 53 per violazione del diritto dell’Unione e 14 per mancato recepimento di direttive.

 

Condividi

Carica altri contenuti