Home > Norme > Tutela del lavoro. Sgravi contributivi per l’assunzione delle donne vittime di violenza di genere

Tutela del lavoro. Sgravi contributivi per l’assunzione delle donne vittime di violenza di genere

 

Decreto 11 maggio 2018

 

 

In GU Serie Generale n. 147 del 27-06-2018

 


 

Operativa, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto siglato dal Ministero del Lavoro, l’agevolazione contributiva prevista in favore delle cooperative sociali che assumono a tempo indeterminato donne vittime di violenza di genere. Lo sgravio riguarda le assunzioni effettuate nel 2018.

In linea con le disposizioni dettate dalla Legge di bilancio 2018, alle cooperative sociali che assumono a tempo indeterminato, a decorrere dal 1° gennaio 2018 e non oltre il 31 dicembre 2018, donne vittime di violenza di genere, è riconosciuto l’esonero dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico delle cooperative medesime, con esclusione dei premi e contributi all’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) nel limite massimo di importo pari a 350 euro su base mensile. Per la corretta fruizione del beneficio, le lavoratrici devono risultare inserite nei percorsi di protezione, debitamente certificati dai centri di servizi sociali del comune di residenza o dai centri anti-violenza o dalle case-rifugio

Condividi

Carica altri contenuti