Home > Norme > Individuazione degli indicatori di benessere equo e sostenibile (BES)

Individuazione degli indicatori di benessere equo e sostenibile (BES)

Decreto 16/10/2017

 

 

In: GU Serie Generale n. 267 del 15-11-2017

 


 

 

Le misure del benessere equo e sostenibile

Il progetto per misurare il benessere equo e sostenibile nasce con l’obiettivo di valutare il progresso di una società non soltanto dal punto di vista economico, ma anche sociale e ambientale

 

L’Istat insieme ai rappresentanti delle parti sociali e della società civile, ha sviluppato un approccio multidimensionale per misurare il “benessere equo e sostenibile” (Bes) che integra l’indicatore dell’attività economica, il Pil, con le fondamentali dimensioni del benessere e con misure di diseguaglianza e sostenibilità economica.

Con la Legge di bilancio approvata il 28 luglio 2016, il Bes entra per la prima volta nel Bilancio dello Stato e consente di rendere misurabile la qualità della vita e valutare l’effetto delle politiche pubbliche su alcune dimensioni sociali fondamentali.

L’analisi dettagliata degli indicatori effettuata nel rapporto Bes, realizzato a partire dal 2013, mira a rendere il Paese maggiormente consapevole dei propri punti di forza e delle difficoltà da superare per migliorare la qualità della vita dei cittadini, ponendo tale concetto alla base delle politiche pubbliche e delle scelte individuali.

 

 

Condividi

Carica altri contenuti