Home > Media e News > Misure per contrastare efficacemente i contenuti illegali online

Misure per contrastare efficacemente i contenuti illegali online

Raccomandazione (UE) 2018/334 del 1 marzo 2018

 

 

 

Nella sua comunicazione del settembre 2017 sulla lotta ai contenuti illeciti online la Commissione europea si era impegnata a monitorare i progressi compiuti nella lotta ai contenuti illegali online e a valutare l’eventuale necessità di misure supplementari per garantire rapidità e proattività nella rilevazione e nella rimozione di tali contenuti, comprese eventuali misure legislative volte a integrare il quadro normativo esistente. Facendo seguito a tale comunicazione, la Commissione raccomanda (Raccomandazione (UE) 2018/334) agli Stati membri e alle imprese di adottare una serie di misure operative, accompagnate dalle garanzie necessarie, al fine di intensificare ulteriormente le attività in questo ambito prima che la Commissione decida sull’eventuale necessità di adottare proposte legislative al riguardo. Tali raccomandazioni si applicano a tutte le forme di contenuti illegali, da quelli di natura terroristica all’incitamento all’odio e alla violenza, dal materiale pedopornografico alle merci contraffatte e alle violazioni del diritto d’autore.

I contenuti terroristici producono maggiori danni durante le prime ore successive alla pubblicazione in quanto si diffondono rapidamente e comportano gravi rischi per i cittadini e per la società in generale. In considerazione di tale urgenza e delle richieste dei leader dell’UE e di organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite e il G7, la raccomandazione pone un’enfasi particolare sul materiale terroristico: esso dovrebbe essere rimosso entro un’ora dalla segnalazione alle piattaforme ad opera delle autorità preposte all’applicazione della legge e di Europol.

La raccomandazione prende spunto dai lavori in corso nel settore, in particolare dalle diverse iniziative volontarie miranti a liberare internet dai contenuti illegali, e consolida i provvedimenti adottati nel quadro di diverse iniziative… Leggi tutto

 

Condividi

Carica altri contenuti