Home > Interpelli alla Direzione Generale per l’Attività Ispettiva

Interpelli alla Direzione Generale per l’Attività Ispettiva

del Ministero del Lavoro

Il diritto di interpello (di cui all’art. 9, Decreto Legislativo n. 124/2004, come modificato dal Decreto Legge n. 262/2006) consiste nella facoltà da parte di organismi associativi a rilevanza nazionale degli enti territoriali, enti pubblici nazionali, nonché organizzazioni sindacali e dei datori di lavoro maggiormente rappresentative sul piano nazionale e consigli nazionali degli ordini professionali, d’inoltrare alla Direzione Generale per l’Attività Ispettiva, esclusivamente tramite posta elettronica, quesiti di ordine generale sull’applicazione delle normative di competenza del Ministero del Lavoro.

 

L’adeguamento alle indicazioni fornite nelle risposte ai quesiti esclude l’applicazione delle relative sanzioni penali, amministrative e civili.

Condividi

Carica altri contenuti