Home > Gas e effetto serra. Attuazione della direttiva (UE) 2015/652

Gas e effetto serra. Attuazione della direttiva (UE) 2015/652

D.Lgs 21/03/2017 n. 51

 

 

Provvedimento: decreto legislativo 21 marzo 2017 n. 51

Titolo: attuazione della direttiva (UE) 2015/652 che stabilisce i metodi di calcolo e gli obblighi di comunicazione ai sensi della direttiva 98/70/CE relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel e della direttiva (UE) 2015/1513 che modifica la direttiva 98/70/CE, relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel, e la direttiva 2009/28/CE, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili

In: GU Serie Generale n. 97 del 27-4-2017

Entrata in vigore del provvedimento: 12/05/2017

 


 

La direttiva (UE) 2015/652 stabilisce le modalità per dare attuazione alle prescrizioni della direttiva 98/70/UE. L’articolo 7-bis della direttiva 98/70/UE contiene misure in materia di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, stabilendo l’obbligo per gli Stati membri di designare fornitori di carburante competenti a monitorare e a segnalare le emissioni prodotte durante il ciclo di vita dovute ai carburanti e all’energia fornite (paragrafo 1).

 

A partire dal 2011 i fornitori devono inoltre trasmettere con cadenza annuale all’autorità designata dal rispettivo Stato membro una relazione sull’intensità delle emissioni dei gas a effetto serra dei combustibili e dell’energia forniti in ciascuno Stato. Essi dovranno poi ridurre del 6%, con eventuali obiettivi intermedi, l’intensità dei gas delle emissioni di gas a effetto serra entro il 31 dicembre 2020.

 

Sono previsti obiettivi supplementari indicativi fino a giungere ad una riduzione del 10% (paragrafo 2). Inoltre, l’articolo 8 stabilisce l’obbligo per gli Stati membri di presentare entro il 31 agosto di ogni anno una relazione sui dati nazionali relativi alla qualità dei combustibili utilizzati per il trasporto stradale nell’anno civile precedente

 

Condividi

Carica altri contenuti