Home > AIAS Professional Comunity (APC) > Ulteriori informazioni sulle AIAS Professional Community

Ulteriori informazioni sulle AIAS Professional Community

Le finalità delle APC

 

 

Le finalità delle APC sono:

  • promuovere l’individuazione delle figure professionali specialistiche facenti parte delle specifiche aree professionale delle APC, definire i profili e i contenuti professionali e i relativi livelli di attestazione dei servizi tenendoli costantemente aggiornati tramite specifici regolamenti professionali;
  • promuovere l’armonizzazione e il riconoscimento delle suddette figure professionali a livello italiano e UE;
  • promuovere la formazione permanente, la qualificazione e la certificazione professionale degli associati tenendo conto anche delle loro definizioni contenute nelle norme di settore e dei livelli essenziali delle prestazioni per l’individuazione e la validazione degli apprendimenti non formali e informali e degli standard minimi di servizio del sistema nazionale di certificazione delle competenze;
  • promuovere il riconoscimento, la qualificazione e la certificazione delle conoscenze, abilità e competenze, la valorizzazione del ruolo professionale e favorirne la crescita professionale;

 

  • ricercare, promuovere e anche stipulare, ove ritenuto necessario dalle APC, polizze assicurative, a condizioni adeguate e favorevoli, coprenti i rischi tipici delle attività professionali svolte dai Soci, sia per la copertura delle spese legali in caso di procedimento penale sia per la copertura della responsabilità civile;
  • proporsi come interlocutore qualificato ad ogni livello istituzionale ed associativo per un confronto sulle tematiche relative all’area professionale della specifica APC;
  • compiere qualsiasi atto utile od opportuno per il conseguimento degli scopi associativi, ivi compresa la stipulazione di contratti e di protocolli d’intesa.
  • Le sedi territoriali delle APC coincidono con le sedi territoriali di AIAS: AIAS è dotata di un’organizzazione territoriale capillare presente in tutte le regioni e in più di 100 provincie dotate ciascuna di un referente regionale e provinciale il cui nominativo e relativi riferimenti sono reperibili sul sito AIAS cliccando qui
  • Le APC utilizzano e usufruiscono dei comitati e Gruppi tecnici facenti parte del Comitato Tecnico e Scientifico di AIAS e dirigono, coordinano e controllano le attività dei gruppi tecnici inerenti alla loro specifica area professionale.
  • Le APC utilizzano e usufruiscono, per lo svolgimento delle attività inerenti al raggiungimento della mission, della visione e degli scopi delle APC , dei servizi forniti dalle società di servizio di AIAS (ed eventuali altre organizzazioni rese disponibili dall’AIAS). In particolare l’APC utilizza sistematicamente AIAS ACADEMY Srl per lo sviluppo e la gestione degli aspetti inerenti all’informazione, all’addestramento, alla formazione continua (non formale e informale) dei propri associati e ai relativi strumenti informativi e formativi, e AIASCert Srl per quanto riguarda la certificazione delle figure professionali, la qualificazione dei corsi e la certificazione dei sistemi di gestione.
  • Soggetto od organismo incaricato del controllo della applicazione del codice di condotta: Organismo di Vigilanza. Quest’organo, oltre a monitorare il rispetto del codice etico, avendo a tale fine accesso a tutte le fonti di informazione di AIAS, suggerisce gli opportuni aggiornamenti del codice, anche sulla base delle segnalazioni ricevute dal personale.
  • Garanzie attivate a tutela degli utenti: sportello di riferimento per il cittadino consumatore, attivato sul sito AIAS con modalità di accesso immediato, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possono rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti – ai sensi dell’art. 27-ter del D.Lgs. 206/2005, nonché ottenere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi da esse richiesti agli iscritti. Nello sportello di riferimento sono pubblicati gli indirizzi e-mail per l’invio delle comunicazioni all’Organismo di Vigilanza nonché le informazioni e la documentazione utili per una fattiva tutela del consumatore

Condividi

Carica altri contenuti